Revain logoHome Page
header ad image banner
gregori cordova photo
maturín
4 livello
226 recensioni
288.25 karma

Recensione su Marijuanacoin di gregori cordova

Un'altra crypto nata per scherzo che intendeva usare blockchain per nascondersi dalla giustizia

L'ascesa e la crescita di questo tipo di progetti poco professionali sono in aumento, e non sembrano avere limiti nemmeno per decidere il nome della loro valuta. Marijuanacoin, come tanti altri, ha cercato di emulare il successo che ha avuto Dogecoin, (una criptovaluta nata anche per scherzo, ma che oggi è stata rivendicata e ha molto consenso nel mondo crypto) ma sono stati un fallimento totale, a causa della mancanza di professionalità dei suoi creatori per non avere una documentazione specifica sul progetto.
Marijuanacoin è una criptovaluta proof-of-work e proof-of-stake creata nel 2017 che può essere estratta senza troppi sforzi e può essere utilizzata in un mercato in cui è possibile acquistare e vendere prodotti a base di marijuana. Volevano sfruttare il potenziale offerto dalla blockchain per mantenere le loro transazioni nell'ombra, acquistare cannabis senza il rischio di portare con sé contanti e persino offrirsi di affittare spazi per coltivare cannabis.
Che ci crediate o no, ci sono circa 20 progetti come questo nel mondo crypto, e nessuno è riuscito a prosperare, perché sono portati avanti da persone molto poco professionali e che non offrono una documentazione importante sul loro progetto per generare fiducia negli investitori.




Vantaggi svantaggi

  • niente di positivo da considerare
  • La sua capitalizzazione di mercato è di soli $ 10.000
  • Sono disponibili su un unico scambio losco chiamato cryptonia
  • Sebbene la valuta sembri avere pochissima circolazione, il suo sito Web è inattivo e i suoi social network sono tutti inattivi.
  • È quotato su Coinmarketcap e non su coingecko, il che può creare confusione in quanto alcuni neofiti potrebbero essere tentati di investire in quella valuta.
  • Non c'è mai stata alcuna documentazione tecnica su come intendevano mantenere tutte le promesse fatte dall'inizio
footer ad image banner